Chiarimenti sulle accise alcolici ed energia elettrica


Chiariti i dubbi in materia di accise sui prodotti alcolici, sui prodotti energetici e sull’energia elettrica (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – FAQ 5 dicembre 2017).

Nello specifico, sono stati forniti chiarimenti sui seguenti argomenti:
– trasporto di prodotti alcolici (vino, birra, . . . ) al seguito del viaggiatore proveniente da altro Paese dell’U.E.;
– attività di vendita di prodotti alcolici;
– attività di commercio all’ingrosso di vino sul territorio nazionale;
– deposito commerciale di prodotti alcolici che vende ad aziende commerciali di altro Paese U.E.;
– aAttività di produzione di vino per la vendita ad aziende commerciali di altro Paese dell’U.E., da parte di “piccolo produttore di vino”;
– attività di produzione di vino per la vendita ad aziende commerciali di altro Paese dell’U.E. da parte di soggetto diverso dal “piccolo produttore di vino”;
– commerciante italiano che acquista prodotti alcolici da produttore di altro Paese dell’U.E.;
– deposito commerciale di prodotti alcolici che vende a soggetti privati di altro Paese dell’U.E.;
– commerciante italiano che acquista prodotti alcolici da deposito commerciale di altro Paese dell’U.E.;
– privato che acquista prodotti alcolici da commerciante di altro Paese dell’U.E.;
– produzione artigianale di prodotti alcolici;
– produzione di liquore artigianale fatto in casa;
– adempimenti per l’istallazione di officina di produzione di energia elettrica da impianto fotovoltaico di potenza inferiore a 20kW;
– adempimenti per l’istallazione di officina di produzione di energia elettrica da impianto fotovoltaico di potenza superiore a 20kW;
– utilizzo gruppo elettrogeno per produzione di energia elettrica;
– utilizzo gruppo elettrogeno di soccorso di potenza inferiore a 200 kW;
– utilizzo gruppo elettrogeno di soccorso di potenza superiore a 200 kW;
– applicazione dell’aliquota di accisa “usi industriali” sul gas naturale;
– acquisto oli lubrificanti provenienti da altro Stato membro dell’U.E.;
– riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio commerciale utilizzato per autotrasporto merci;
– requisiti per ottenere la riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto merci effettuato da un autotrasportatore di altro Paese UE;
– caratteristiche degli automezzi ammessi al beneficio sul gasolio utilizzato per autotrasporto merci;
– modalità di presentazione della dichiarazione trimestrale per la riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto merci;
– documenti necessari per la presentazione della dichiarazione trimestrale per la riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto merci;
– termine per la presentazione della dichiarazione trimestrale per la riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto merci;
– riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto – termine per iniziare ad utilizzare il credito chiesto con la modalità della compensazione;
– riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto – acquisto con l’utilizzo di schede carburanti;
– riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio utilizzato per autotrasporto – come indicare nella dichiarazione trimestrale i consumi e le fatture di acquisto del carburante;
– credito d’imposta sui carburanti utilizzati per lo svolgimento dell’attività di taxi;
– presentazione in ritardo dell’istanza per ottenere il Credito d’imposta sui carburanti utilizzati per lo svolgimento dell’attività di taxi;
– credito d’imposta sui carburanti utilizzati per il servizio di noleggio con conducente (NCC);
– beneficio zone montane per acquisto gasolio o GPL utilizzati come combustibile per riscaldamento.